logo di stampa italiano
 
Sei in: Business by Business » Area Gas

Analisi delle attività relative all'Area Gas

Al 31 dicembre 2010 l’area Gas si presenta in crescita rispetto all’analogo periodo dell’esercizio precedente, aumentando il peso del proprio contributo al margine complessivo di Gruppo di più di un punto percentuale, come evidenziato nella tabella seguente:

(mln/€)31-dic-0931-dic-10Var. Ass.Var. %
Margine operativo lordo area174,4193,9+19,5+11,2%
Margine operativo lordo gruppo567,3607,3+40,0+7,1%
Peso percentuale30,8%31,9%+1,1 p.p. 

La tabella seguente riporta i principali indicatori quantitativi dell’area:

Dati quantitativi31-dic-0931-dic-10Var. Ass.Var. %
Numero clienti (unità in migliaia)1.070,61.072,5+1,9+0,2%
Volumi distribuiti gas (milioni di mcubi)2.334,42.504,1+169,7+7,3%
Volumi venduti gas (milioni di mcubi)2.802,72.914,0+111,3+4,0%
- di cui volumi Trading627,9721,8+93,9+15,0%
Volumi erogati calore (Gwht)476,4534,5+58,1+12,2%

I volumi distribuiti di gas, a parità di concessioni gestite,  passano da 2.334,4 milioni di metri cubi del 2009 ai 2.504,1 del 2010, con un aumento del 7,3%; tale crescita risulta sostanzialmente allineata  con la crescita di circa il 9% registrata a livello nazionale; da evidenziare che una parte delle attività di sviluppo per nuovi allacciamenti si e’ concentrata a favore della crescita del teleriscaldamento.

 I volumi venduti di gas invece passano da 2.802,7 milioni di metri cubi del 2009 a 2.914,0 del 2010, con un aumento del 4,0%,  per effetto della termicità che ha inciso sui consumi domestici, e per le maggiori forniture a grandi punti di consumo (es. centrali termoelettriche ) ad opera di Hera Trading.

I volumi erogati di calore passano da 476,4 GWht del 2009 a 534,5 del 2010, con un aumento del 12,2%, a seguito degli importanti sviluppi realizzati nell’area di Imola, dopo l’avvio della centrale di cogenerazione, e di Bologna.

Si riporta di seguito la sintesi dei risultati economici dell’area:

Conto economico
(mln/€)
31-dic-09Inc.%31-dic-10Inc%Var. Ass.Var. %
Ricavi1.290,7 1.237,1 -53,6-4,2%
Costi operativi(1.067,8)-82,7%(1.003,3)-81,1%-64,5-6,0%
Costi del personale(63,5)-4,9%(66,9)-5,4%+3,4+5,4%
Costi capitalizzati15,01,2%27,02,2%+12,0+79,9%
Margine operativo lordo174,413,5%193,915,7%+19,5+11,2%

I ricavi diminuiscono del 4,2%, passando da 1290,7 milioni di euro del 2009 a 1237,1 milioni di euro del 2010, per effetto della diminuzione del prezzo della componente materia prima, che incide in misura analoga, ma con segno opposto, sui costi operativi; tale effetto prevale su quello positivo dell’aumento dei volumi venduti e distribuiti.

L’aumento dei costi capitalizzati è dovuto alla maggiore realizzazione di impianti e opere all’interno del Gruppo.

Il Margine Operativo Lordo nell’area Gas aumenta di 19,5 milioni di euro, passando da 174,4 a 193,9 milioni di euro, con un significativo aumento della marginalità percentuale da 13,5% del 2009 al 15,7% del 2010.

Tale risultato è da imputare ai seguenti fattori: (i) i maggiori volumi di vendita di gas e le migliori performance delle attività di trading, (ii) i maggiori ricavi da distribuzione gas, per la cui spiegazione si rimanda all’apposito paragrafo relativo agli aspetti regolatori del business, (iii) i maggiori volumi erogati di calore ed il minor costo medio di approvvigionamento della materia prima legato alla cessione del calore della nuova centrale di cogenerazione di Imola per quanto riguarda il teleriscaldamento, (iv) le migliori condizioni di acquisto gas per l’anno termico 2010/2011, che hanno inciso nell’ultimo trimestre dell’anno.

Nel confronto fra periodi, va tenuto in considerazione anche che l’ultimo trimestre dell’anno precedente registrava una plusvalenza di circa 15 milioni di euro, legata all’operazione di conferimento delle reti gas nelle aree di Ravenna e Imola.

 
Approfondisci questo argomento sul nostro sito