logo di stampa italiano
 
Sei in: Tariffe » Ricavi regolamentati » Distribuzione Gas

Ricavi regolamentati distribuzione gas naturale

Il 2010 costituisce il secondo anno del terzo periodo di regolazione (2009-2012) delle tariffe di distribuzione e misura del gas. La disciplina di riferimento per tale quadriennio è stata introdotta con delibera AEEG arg/gas n. 159/08 del novembre 2008 ed è risultata per molti aspetti fortemente innovativa rispetto alle previgenti metodologie.

L’impianto tariffario delineato dalla del. 159/08 assicura infatti a ciascun operatore il conseguimento di ricavi ammessi determinati dall’AEEG sulla base dei costi riconosciuti e dei punti di riconsegna serviti, rendendo di fatto indipendenti i ricavi aziendali dalla quantità di volumi distribuiti nell’esercizio. Ciò risulta possibile attraverso opportuni meccanismi di perequazione tariffaria, che consentono agli operatori di regolare, per mezzo della Cassa Conguaglio, le differenze tra il proprio ricavo ammesso e il ricavo conseguito dalla fatturazione alle società venditrici. Quest’ultimo, infine, deriva infatti dall’applicazione di tariffe obbligatorie determinate dall’AEEG per ambiti di dimensione macro-regionale e di livello uguale per tutti gli operatori.

Per l’anno 2010, il documento di riferimento per l’approvazione dei vincoli ai ricavi aziendali risulta la delibera arg/gas n. 115/10 del luglio 2010, mentre i livelli di tariffa obbligatoria sono stati determinati con del. arg/gas n. 206/09 del dicembre 2009. E’ opportuno tuttavia osservare, che a seguito di sentenze del TAR Lombardia dell’ottobre 2010 a parziale annullamento della del. 159/08, l’AEEG ha formalmente avviato, con del. arg/gas n. 235/10 del dicembre 2010, un procedimento volto a valutare le conseguenti modifiche alla regolazione tariffaria. In tal senso, quindi, le approvazioni dei vincoli ai ricavi 2010 deliberate dall’ AEEG con del. n. 115/10, su cui sono stati individuati i ricavi d’esercizio per il 2010, sono da ritenersi non definitive. Si deve tuttavia sottolineare che l’annullamento parziale della del. 159/08, oltre che a riferirsi a sentenze di primo grado, interessa specificità dell’impianto regolatorio le cui eventuali modifiche allo studio dell’AEEG porterebbero presumibilmente per HERA SpA a un effetto sostanzialmente neutro, se non migliorativo, rispetto ai livelli di vincolo ai ricavi precedentemente approvati.

Nel corso del 2010, infine, ha avuto luogo il processo rendicontativo nei confronti della Cassa Conguaglio dei dati utili ai fini del calcolo del saldo di perequazione per le competenze 2009. La comprensione delle logiche di rendicontazione e di determinazione degli ammontari di perequazione da parte della Cassa Conguaglio, definite puntualmente nel 2010 per la prima volta, hanno quindi portato alla necessità di rettificare in parte i ricavi di competenza del 2009 precedentemente stimati, nonché fornito l’opportunità di stimare quanto più correttamente possibile gli importi di perequazione di competenza del 2010 e di assumere a riguardo un congruo grado di cautela.

In tale contesto i ricavi d’esercizio per HERA SpA in relazione alle attività di distribuzione e misura gas sono risultati pari a 149,2 Milioni di € a fronte di volumi distribuiti di 2.330 Milioni di mc e di un corrispondente ricavo medio unitario pari a 6,4 €cent/mc.

Distribuzione e misura gas - ricavi regolati20092010var %
Hera Spa   
- Ricavo (Mln euro)143,80149,203,80%
- Volumi (Mln mc)2.179,002.330,006,90%
- Ricavo medio unitario (€cent/mc) 6,60 6,40-2,90%

L’ incremento registrato rispetto ai valori del 2009, pari a 5,4 Milioni di € risulta motivato per +7,7 Milioni di € dalla crescita dei ricavi ammessi tra le competenze 2009 e 2010, dovuta a sua volta in larga misura al rilascio della seconda quota di gradualità nel riconoscimento dei costi di capitale verso il livello a regime individuato dal sistema tariffario, nonché secondariamente agli aggiornamenti a riconoscimento degli investimenti effettuati nel 2008 e alla dinamica d’utenza registrata.

La crescita dei ricavi ammessi di +7,7 Milioni di € risulta tuttavia compensata, per -2,3 Milioni di €, dall’effetto di varie partite quali rettifiche di competenze di esercizi pregressi nonché modifiche nel trattamento contabile di alcune componenti tariffarie.

In tale quadro complessivo, i ricavi previsti per HERA SpA per la competenza stretta 2010 ammontano a 152,8 Milioni di €.

Nel perimetro di consolidamento per l’esercizio 2010 rientra anche MARCHE MULTISERVIZI Spa. Vengono quindi di seguito riportati i valori consolidati di ricavo da distribuzione e misura gas, i volumi distribuiti e il ricavo medio unitario per il Gruppo HERA.

Distribuzione e misura gas - ricavi regolati20092010var %
Hera consolidato   
- Ricavo (Mln euro)155,60163,204,90%
- Volumi (Mln mc)2.334,002.504,007,30%
- Ricavo medio unitario (€cent/mc) 6,70 6,50-2,20%

Rispetto al quadro normativo delineato per HERA SpA, è opportuno puntualizzare che nel corso del 2010 MARCHE MULTISERVIZI ha ottenuto le approvazioni a titolo definitivo dei vincoli ai ricavi di competenza del 2009 e del 2010, sulla base della stratificazione del capitale investito di bilancio, e a seguito del superamento di un supplemento di istruttoria conoscitiva sui dati presentati avviata dall’AEEG nella prima parte dell’anno. La precedente approvazione tariffaria 2009, di cui alla delibera arg/gas 197/09, era stata effettuata dall’AEEG secondo una penalizzante modalità d’ufficio che aveva imposto una riduzione dei livelli di costi riconosciuti rispetto a quelli garantiti dal metodo tariffario previgente. Per tale ragione MARCHE MULTISERVIZI mostra, nel riscontro rispetto all’esercizio 2009, l’importante incremento di ricavi di 2,1 Milioni di €, nel passaggio da 11,9 a 14,0 Milioni di € (+18%).

Si specifica che il valore di Capitale Investito Netto ai fini regolatori alla base dei livelli di ricavo d’esercizio indicati per il 2010 risulta, per il Gruppo HERA, pari a circa 860 milioni di €.