logo di stampa italiano
 
Sei in: Tariffe » Ricavi regolamentati » Igiene urbana

Igiene urbana: quadro tariffario

A Dicembre 2010 il servizio di gestione dei rifiuti urbani è stato erogato in 182 Comuni, il 47% dei quali (86 Comuni) ha adottato il regime tariffario ai sensi del Dpr 158/99 servendo una popolazione pari al 65% del territorio servito; il 54% dei comuni è ancora in regime TARSU (Tassa Rifiuti Solidi Urbani).

Il confronto puntuale su dati omogenei del Gruppo Hera consolidato fa emergere alcune evidenze.

Gruppo Hera consolidato Igiene urbana - ricavi da tariffa (TIA + TARSU)20092010var %
Ricavi da Tariffa (mln/€) 385,57 398,493,4%
Abitanti serviti* (000)2.707,062.759,711,9%
Ricavo Medio Unitario (€/abitante)142,43144,401,4%

* numero di Abitanti serviti al 01/01/

L’incremento complessivo dei ricavi regolamentati per il servizio di Igiene Urbana ai comuni in concessione, pari al 3,4%, è da imputare principalmente all’incremento medio tariffario di ca. il 3,2%, che recupera anche l’incremento inflattivo dei costi.

La restante parte di delta è da imputare a servizi aggiuntivi richiesti dai Comuni e a proventi da iniziative di miglior controllo dei soggetti sottoposti a tariffa.