logo di stampa italiano
 

5 Altri ricavi operativi

 
 20102009Variazioni
Commesse a lungo termine135.169151.912-16.743
Risoluzione dei contratti di affitto dei rami gas e teleriscaldamento016.841-16.841
Certificati bianchi15.47810.9384.540
Utilizzo e riaccertamento di fondi14.9505.1549.796
Contributi in conto esercizio e da raccolta differenziata14.84413.1331.711
Plusvalenze da cessione di beni6.0887.379-1.291
Quote contributi in conto impianto3.6743.255419
Certificati grigi3.63203.632
Rimborso di costi2.8972.199698
Locazioni1.4581.757-299
Rimborsi assicurativi1.2114.150-2.939
Vendite materiali e scorte a terzi793630163
Intermediazione trattamento rifiuti05.048-5.048
Altri ricavi10.23712.271-2.034
Totale210.431234.667-24.236

Di seguito sono commentate le variazioni più significative rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente.

“Commesse a lungo termine”, comprendono i ricavi generati dalla costruzione, o dal miglioramento, delle infrastrutture detenute in concessione.   

“Risoluzione dei contratti di affitto dei rami gas e teleriscaldamento“, si tratta della sopravvenienza attiva consuntivata nell’esercizio 2009 nell’ambito dell’operazione di aumento di capitale sociale della capogruppo dietro conferimento delle reti gas e teleriscaldamento da parte delle società degli assets: Area Asset Spa e Con.Ami.

“Certificati bianchi” e “Certificati grigi”, evidenziano i ricavi consuntivati nei confronti della Cassa Conguaglio del settore Elettrico per i certificati bianchi a seguito del raggiungimento degli obiettivi energetici  e nei confronti del Ministero dell’Ambiente per i certificati grigi afferenti gli impianti e i “nuovi entranti”.

“Utilizzo e riaccertamento di fondi”, comprende principalmente gli utilizzi del fondo svalutazione crediti, 8.000 migliaia di euro, e del “post mortem discariche”,  6.502 migliaia di euro in relazione ai costi di manodopera, percolato e ore mezzi.

“Contributi in conto esercizio e da raccolta differenziata”, evidenzia un incremento di 1.711 migliaia di euro rispetto all’esercizio precedente dovuto principalmente ai contributi riconosciuti per i maggiori quantitativi di imballaggi provenienti dalla raccolta differenziata (cartone, ferro, plastica e vetro) ceduti ai consorzi di filiera Conai e apparecchiature elettriche ed elettroniche conferite al Centro di Coordinamento Raee.

 “Plusvalenze da cessione di beni”,  consuntivate principalmente a fronte dell’alienazione del complesso immobiliare di Bologna - Via Ranzani  e di Sassuolo – Via Brigata Folgore,  che hanno generato rispettivamente plusvalenze per 3.234 migliaia di euro e 2.343 migliaia di euro, nonchè di mezzi, cassonetti e attrezzature varie  per 353 migliaia di euro.

 “Rimborsi assicurativi”, evidenziano una variazione in diminuzione di 2.939 migliaia di euro. L’esercizio 2009 comprende i rimborsi ricevuti a seguito di danni subiti agli impianti :

  • incendio  Cdr e Ire di Ravenna ( 1.363 migliaia di euro)
  • incendio  Wte di Ferrara ( 624 migliaia di euro)
  • iincendio  Wte di Modena (510 migliaia di euro)

“Intermediazione trattamento rifiuti” l’azzeramento per il 2010 è imputabile esclusivamente ad una diversa classificazione di tale voce (tra i “ricavi delle vendite e delle prestazioni”)