logo di stampa italiano
 

16 Immobilizzazioni materiali

 
 31-dic-1031-dic-09Variazioni 
Terreni e fabbricati368.693315.05053.643
Impianti e macchinari generici e specifici1.145.330974.679170.650
Altri beni mobili114.631116.749-2.118
Immobilizzazioni in corso e acconti211.578358.747-147.168
Totale1.840.2321.765.22575.007


Le immobilizzazioni materiali sono esposte al netto del relativo fondo ammortamento e presentano la seguente composizione e variazione:

  Terreni e fabbricatiImpianti e macchinariAltri beni mobiliInvestimenti in corsoTotale immobilizzaz. materiali
Costo di acquisizione      
Saldo al31/12/2009373.5101.514.162336.311358.7472.582.730
Incrementi              15.766               56.371            22.500         101.984              196.621
Disinvestimenti  (9.752)(2.929)(18.238)(2.726)(33.645)
Variazioni area di consolidamento                    5.473             1.359                   6.832
Altre variazioni              59.448              181.155             9.229(246.427)                  3.405
Saldo al 31/12/2010          438.972           1.754.232          351.161         211.578           2.755.943
Ammortamenti accumulati      
Saldo al 31/12/2009            58.460              539.483          219.562               817.505
       
Ammortamenti dell'anno                8.851               84.356            26.930               120.137
Disinvestimenti (2.497)(1.332)(13.767) ( 17.596)
Variazioni area di consolidamento                    1.537                900                   2.437
Altre variazioni               5.465(15.142)             2.905 (6.772)
Saldo al 31/12/2010            70.279              608.902          236.530               915.711
       
Valore netto      
Saldo al 31/12/2009          315.050              974.679          116.749         358.747           1.765.225
Saldo al 31/12/2010          368.693           1.145.330          114.631         211.578           1.840.232

Per una migliore comprensione della tabella sopra riportata e di quella che segue, si precisa che i valori al 31 dicembre 2009 relativi alle categorie "Terreni e fabbricati" e "Impianti e macchinari" sono stati riclassificati:

  • tra le attività immateriali, alla voce "Concessioni", per complessivi 1.491.478 migliaia di euro al fine di riflettere l'applicazione dell'interpretazione Ifric 12
  • tra le "Immobilizzazioni materiali , alla voce "Immobilizzazioni in corso", per 991 migliaia di euro relativi a lavori realizzati ma non ancora completati, per la costruzione di impianti e altre opere tra società operanti all'interno del Gruppo.

"Terreni e fabbricati", pari a 368.693 migliaia di euro sono costituiti per 285.421 migliaia di euro da fabbricati e per 83.272 migliaia di euro da terreni. Trattasi principalmente di immobili di proprietà sui quali sorge la maggior parte dei siti e degli impianti produttivi del Gruppo. Gli incrementi comprendono i lavori di manutenzione straordinaria eseguiti presso le sedi aziendali di Bologna-Viale Berti Pichat e Modena-Via Razzaboni, la realizzazione della parte muraria della Centrale di Cogenerazione di Imola, l'acquisto dal Comune di Ravenna di un terreno da destinare a discariche, oltre a lavori di realizzazione delle opere edili della 4^ linea del termovalorizzazione di Modena. Tra i decrementi si segnala principalmente l'alienazione del complesso immobiliare di Sassuolo-Via Brigata Folgore e del complesso immobiliare di Bologna-via Ranzani (magazzini, depositi, distributore carburanti, ecc.).

"Impianti e macchinari", pari a 1.145.329 migliaia di euro al 31 dicembre 2010 sono costituiti principalmente dalle reti di distribuzione e dagli impianti relativi ai business non rientranti in regime di concessione pubblica ifric 12 e quindi, principalmente: teleriscaldamento, energia elettrica sul territorio di Modena, smaltimento, trattamento rifiuti, depurazione e compostaggio, recupero materia e trattamento chimico fisico, digestori anaerobici oltre agli impianti di trattamento dei rifiuti speciali. L'incremento dell'esercizio riflette principalmente l'entrata in esercizio della Centrale di Cogenerazione di Imola-via Casalegno, la realizzazione della 4^ linea del WTE di Modena, i lavori di completamento della 3^ linea del WTE di Forlì e interventi di manutenzione straordinaria eseguiti sul WTE di Bologna. Si evidenziano, infine, alcuni lavori di ampliamento delle discariche, fra cui l'entrata in funzione del nuovo 5° settore presso la discarica 1C di Ravenna e del terzo lotto presso la discarica "Tre Monti" di Imola. Tra i decrementi si segnalano le dismissioni di contatori e di alcuni beni aziendali che hanno subito danni per un incendio.

"Altri beni mobili", pari a 114.632 migliaia di euro comprendono le attrezzature, i cassonetti per lo smaltimento rifiuti, i mobili, le macchine elettroniche, le autovetture e gli automezzi, comprese le macchine operatrici presso gli impianti per la movimentazione e compattazione dei rifiuti. Tra gli incrementi dell'esercizio si segnala principalmente gli acquisti di macchine elettroniche per effetto delle attività denominate "E-Gate" relative alla raccolta differenziata dei rifiuti nel territorio di Rimini (più precisamente di tratta di cassonetti e chiavi elettroniche) e altre attrezzature, mentre le dismissioni hanno riguardato perlopiù cassonetti e automezzi, prevalentemente riferiti al settore ambientale.

Le "Immobilizzazioni in corso e acconti" , pari a 211.578 migliaia di euro sono costituite principalmente dai costi sostenuti per lo sviluppo del teleriscaldamento, della distribuzione dell'energia elettrica sul territorio di Modena, da manutenzioni straordinarie relative ad immobili di struttura e dagli impianti di termovalorizzazione non ancora ultimati al 31 dicembre 2010 (Wte di Rimini, revamping della 3^ linea Wte di Modena e Wte di Forlì Cesena) . Altri interventi rilevanti in corso di realizzazione riguardano il nuovo impianto di trattamento fanghi "Disidrat" di Ravenna. Si precisa che nel corso del 2010 è entrata in funzione la 4^ linea del termovalorizzatore di Modena per la quale si è proceduto alle opportune riclassifichi dalle "immobilizzazioni in corso e acconti", alle voci "terreni e fabbricati" e "impianti e macchinari".