logo di stampa italiano
 

17 Attività immateriali

 
 
31-dic-1031-dic-09Variazioni
Diritti brevetto industriale e opere ingegno30.38538.614-8.229
Concessioni licenze marchi e simili80.77795.709-14.932
Servizi pubblici in concessione1.416.8111.323.00493.807
Attività immateriali in corso ed acconti servizi pubblici in concessione139.614168.474-28.860
Attività immateriali in corso ed acconti33.82831.8981.931
Altre27.08330.393-3.311
Totale1.728.4981.688.09240.406

Le attività immateriali presentano la seguente composizione e variazione.

 
 
Diritto di brevetto industrialeConcessioni, licenze, marchi e diritti similiServizi pubblici in concessioneAttività immateriali in corso ed acconti servizi pubblici in concessioneInvestimenti in corso e accontiAltreTotale attività immateriali
 
 
 
 
 
 
 
 
 
COSTO ACQUISIZIONE 
 
 
 
 
 
 
 
Saldo al31/12/2009154.927241.4951.698.731168.47431.89868.5912.364.116
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Incrementi 
3.03930276.57058.28213.5952.616154.404
Disinvestimenti 
-(71)(7.764)-(290)(20)(8.145)
Variazioni area di consolidamento 
- 
(9.339)--(1)(9.340)
Altre variazioni 
7.703(3.010)91.745(87.142)(11.375)276(1.803)
Saldo al31/12/2010165.669238.7161.849.943139.61433.82871.4622.499.232
AMMORTAMENTI ACCUMULATI 
 
 
 
 
 
 
 
Saldo al31/12/2009116.313145.786375.727--38.198676.024
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ammortamenti dell'anno 
17.78313.92865.606--5.771103.088
Disinvestimenti 
-(55)(735)--(19)(809)
Variazioni area di consolidamento 
--(9.339)--(1)(9.340)
Altre variazioni 
1.188(1.720)1.873--4301.771
Saldo al31/12/2010135.284157.939433.132--44.379770.734
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Valore netto 
 
 
 
 
 
 
 
Saldo al31/12/200938.61495.7091.323.004168.47431.89830.3931.688.092
Saldo al31/12/201030.38580.7771.416.811139.61433.82827.0831.728.498

"Diritti di brevetto e utilizzazione delle opere dell'ingegno", pari a 30.385 migliaia di euro relativi principalmente ai costi sostenuti per l'acquisto e l'implementazione dei sistemi informativi Sap R/3 ECC6 e relativi applicativi, oltre che all'acquisto di sistemi informativi utilizzati nell'ambito della gestione dei flussi dei rifiuti. Tali costi sono ammortizzati in cinque anni.

“Concessioni, licenze, marchi e diritti simili", pari a 80.777 migliaia di euro costituite in massima parte dal valore dei diritti, in capo alla Capogruppo Hera Spa, relativi agli impianti del gas, idrico e depurazione. La diminuzione di tale voce è rappresentata dal passaggio, da "concessioni licenze marchi e diritti simili" a "servizi pubblici in concessione", dei beni relativi al servizio depurazione nei comuni di Gaggio Montano, Grizzana, Marzabotto, Vergato e Sala Bolognese e dei beni afferenti il servizio gas del comune di Sala Bolognese come previsto dai relativi contratti, a seguito del raggiungimento delle scadenze delle concessioni medesime.

"Servizi pubblici in concessione", pari a 1.416.810 migliaia di euro costituiti dai beni relativi ai business del gas, acqua, depurazioni, fognatura, pubblica illuminazione su tutto il territorio gestito da Hera e distribuzione di energia elettrica sul solo territorio di Imola. I beni sono relativi principalmente a reti di distribuzione e impianti. Tale voce comprende inoltre le spese incrementative su beni di terzi, i crediti verso le società degli asset, nonché le riclassifiche di valori dalla voce "Concessioni licenze marchi e diritti simili" a seguito della scadenza della concessione stessa (il dettaglio dei comuni e dei servizi è quello indicato più sopra). Relativamente alla riclassifica dei valori alla data del 31 dicembre 2009, si rinvia a quanto riportato alla nota 16 "Immobilizzazioni materiali".

"Attività immateriali in corso ed acconti servizi pubblici in concessione". Si tratta dei medesimi beni di cui al punto precedente che non sono ancora stati ultimati alla data di fine esercizio.

"Attività immateriali in corso e acconti", pari a 33.829 migliaia di euro costituite principalmente da progetti informatici non ancora ultimati, oltre ai costi sostenuti per lo sviluppo del progetto per la realizzazione della terza linea del WTE di Bologna.

"Altre", pari a 27.083 migliaia di euro principalmente costituite dai costi sostenuti per la cartografia, il sistema informativo territoriale (Sit), oneri diversi ad utilità pluriennale, diritti di godimento e utilizzazione di reti e infrastrutture per il passaggio e la posa in opere di reti di telecomunicazione in fibra ottica. Accolgono inoltre le spese sostenute per le richieste di certificazioni AIA (Autorizzazioni Integrate Ambientali) degli impianti WTE e delle discariche.